Crea sito
RSS Feed

Rocco Buttiglione – ex allievo di Don Bosco

1 giugno 2010 by Maria Luisa 3.434 Comments »



“L’ex allievo di don Bosco testimone di valori in una società pluralistica e relativista”. Questo il tema del convegno, organizzato dall’Unione Ex allievi di Don Bosco di Soverato, che si è tenuto presso la Sala “Don Pilla” dell’Istituto Salesiano alla presenza di un’assemblea davvero partecipata, relatore un ex allievo di prestigio: Rocco Buttiglione, Presidente dell’Unione di Centro. Il saluto di apertura è stato dato dal parroco di Soverato, Don Tobia Carotenuto e dal Presidente degli ex allievi di Soverato, Francesco Illiano. La presenza di Rocco Buttiglione è stata rigorosamente in veste di ex allievo salesiano. Buttiglione ha parlato della fede cristiana attraverso la storia, nella quale ci sono diverse espressioni spirituali, diversi spunti cristiani, e diverse storie di santità. L’albero genealogico del cristianesimo passa anche attraverso le storie di santità (come Don Bosco), storie che hanno segnato e segnano la vita dei cristiani. Io, dice Buttiglione, sono cresciuto nella tradizione delle radici cristiane. Nelle mie reminescenze di educazione salesiana sottolineo quanto è importante cercare dei buoni amici, stare sempre vicino a qualcuno che offre la possibilità di apprendere, ricordando che l’esperienza di chi è già passato attraverso le prove della vita, offre insegnamento. I giovani spesso abbandonano i sogni con la giustificazione che tanto sanno che non li raggiungeranno mai, non è così dice Buttiglione: i sogni possono diventare realtà se vengono perseguiti con un cammino che dura una vita. Buttiglione ha parlato della necessità, oggi più che mai, del metodo educativo e delle sue regole: bisogna saper selezione i propri desideri per capire cosa vuoi veramente e cosa scegliere; la capacità di condurre i giovani dentro la realtà. Il relativismo rende passivi, fare ciò che si vuole non produce risultati, diverso è farce ciò che si deve, uno stile che conduce al raggiungimento degli obiettivi secondo la capacità di scelta: se tutto è uguale a tutto, non si conclude nulla e non porta a nulla. Un’educazione cristiana integrale comprende anche la politica. Buttiglione ha citato la lettera di San paolo ai Corinti: Cristo è l’unico fondamento non c’è né altri, sulla base di questo, costruiamo. Lo spirito di Dio vuole che ognuno si assuma il rischio della presenza nella storia. Un rischio grande nella vita è proprio quello di non assumersi rischi. L’impulso della fede aiuta ad assumersi il rischio ed è chiaro che nessuno ha la verità in tasca perché nessuno è inerudibile. C’è una ripresa d’identità cristiana, e c’è un popolo cristiano, che non è rappresentato e moltissimi di questi non votano. La questione sociale è una questione antropologica. La società non riesce a motivare i giovani ad entrare nel cammino della vita. la questione sociale è importantissima. Una grande forza è non intimorirsi e non condividere senza sapere. Bisogna insegnare ai giovani, ha puntualizzato ancora Buttiglione, a non basarsi che, per riuscire nella vita e per trovare lavoro, bisogna avere “la raccomandazione”, è proprio questo che rende i ragazzi apatici, basandosi sul fatto che se ho la raccomandazione sono un vincente, se non la ho è inutile che mi impegno, non c’è la farò mai. I giovani devono capire invece che è necessario essere preparati, studiare, impegnarsi, leggere, questo permette il raggiungimento degli obiettivi. Anche l’idea di un’economia senza morale, secondo Buttiglione, è sciocca. È necessario trovare persone virtuose, tutti dicono la politica è una cosa sporca ed è vero, ma senza le nuove leve, senza voi giovani, non cambierà nulla. La politica, mai come oggi, ha bisogno dei giovani, ha bisogno di un aspetto educativo importante per troppo tempo trascurato, che è quello dell’educazione, ve lo dico come ex allievo salesiano. Il popolo cristiano cerca rappresentanti quindi dobbiamo leggere i segni di un tempo nuovo, cerchiamo di dare il nostro contributo cercando di dare un tempo nuovo.
Maria Luisa Iezzi

Be Sociable, Share!
 

Comments are closed.